Navigazione veloce
Dimensione Testo:   Carattere Standard  Carattere Medio  Carattere Grande
RICERCA  |   MAPPA SITO  |   LOGIN

informazioni utili



This is my Google PageRank



web uptime monitor service


ott 8
Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss Ascolta questo articolo

Contratto scuola, firmata l’intesa per il rinnovo  

Pubblicato da: Admin | Info Docenti |  Commenti: 5

contratto scuolaL'accordo è stato siglato alle 7,30 di domenica 7 ottobre, dopo quasi 3 giorni di trattative ininterrotte. Hanno firmato Cgil-Flc, Cisl-Scuola, Uil-Scuola, Snals e Gilda. Aumenti a regime (dal 1° gennaio 2008) di 84/129 euro per gli insegnanti della primaria e di 90/147 euro per i docenti delle superiori.

Dopo una non-stop durata tre notti e due intere giornate il contratto-scuola è stato finalmente firmato.
Il tour de force si è reso necessario per poter firmare l’intesa in tempo utile a garantire la firma defintiva entro il 1° dicembre prossimo, termine oltre quale i fondi stanziati dal Governo con il decreto legge collegato alla legge finanziaria non sarebbero più di disponibili.
La non-stop è iniziata nella serata di giovedì 4 ottobre e si è conclusa domenica mattina alle 7,30 quando Aran e organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative (Cgil-Flc, Cisl-Scuola, Uil-Scuola, Snals e Gilda) hanno apposto la firma sotto il testo dell’intesa (150 pagine in tutto comprese le tabelle relative alla parte economica)
Per il momento non si registrano ancora commenti e prese di posizione; solo Cgil-Flc si limita a parlare di “accordo molto positivo” evidenziando che gli incrementi economici si attestano sull’importo di 140 euro medi mensili per i docenti e di 100 euro per il personale ATA.
“A queste somme - precisa il sindacato di Enrico Panini - vanno aggiunti gli arretrati per il 2006 e per il 2007”.
Fra le novità a livello di singola istituzione scolastica una delle più importanti riguarda i tempi della contrattazione di Istituto: dovrà prendere avvio entro non oltre il 15 settembre e concludersi entro il 30 novembre.
Il contratto risolve anche una questione che in questi anni ha determinato spesso forme di contenzioso fra Istituzioni scolastiche ed Enti Locali: il personale Ata in servizio durante la mensa scolastica ha diritto al pasto gratuito.
Vengono poi rivisti gli importi spettanti ai docenti per attività aggiuntive: per i corsi di recupero spetteranno 50 euro all’ora, per altre attività di insegnamento 35 euro orarie e per attività non di insegnamento 17,50 euro all’ora.
Le tabelle allegate evidenziano l’entità degli aumenti spettanti al personale a partire dal 1° gennaio 2008: per i collaboratori scolastici si parte da un minimo di 58 euro mensili per arrivare a 76 euro; per i docenti di scuola dell’infanzia e di scuola primaria si va da 76 a 111 euro, per i professori di scuola superiore si parte da 82 euro e si arriva a 129 euro. A questi importi va aggiunta la retribuzione professionale per i docenti che va dagli 8 euro ai 18 mensili, a seconda della anzianità di carriera.
Per il 2006 gli aumenti sono minimi: in media si tratta di 10 euro mensili, più consistenti sono invece gli aumenti per il 2007 (si parte dai 27 euro spettanti ai collaboratori scolastici appena assunti per arrivare ai 62 euro dei DSGA con oltre 35 anni di servizio).
Arretrati e aumenti potrebbe arrivare già con la busta paga di febbraio.

Tratto da: Tecnica della Scuola





Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia